Legge salva balene in Francia: installazione obbligatoria di sistemi anti-collisione

Ecco come evitare di uccidere quaranta balene all'anno con le navi

WhatsApp Share

Ogni anno il traffico marittimo uccide quaranta balene nel Mediterraneo. La Francia corre ai ripari con una legge “salva cetacei” che obbliga le navi a installare un sistema anti-collisione.

La compagnia di navigazione Corsica Ferries, che opera in un’area molto a rischio, ha recentemente adottato questo sistema.

In Francia, il WWF ha ottenuto "l'installazione obbligatoria di sistemi anti-collisione su tutte le navi francesi di oltre 24 metri che transitano più di 10 volte all'anno nel Santuario Pelagos" ma questa misura "riguarda solo le navi battenti bandiera francese, che sono in numero inferiore rispetto alle navi italiane. Per le aziende che battono bandiera italiana, l'installazione di sistemi anti-collisione sarebbe un atto volontario per proteggere i cetacei". Il Wwf chiede quindi anche alle altre aziende di trasporto marittimo passeggeri e cargo italiane "un atto volontario di buona volontà a protezione dei cetacei".

Il “Santuario Pelagos” è la più grande area protetta del Mediterraneo condivisa tra Italia, Principato di Monaco e Francia dove è più abbondante la presenza dei cetacei. In questo tratto transitano molte navi dei servizi turistici destinati alla Corsica e alla Sardegna.