Un braccialetto contro l'asma

Nasce un braccialetto intelligente per prevedere e prevenire gli attacchi di asma

WhatsApp Share

L'asma è una malattia davvero molto diffusa: può dipendere dagli allergeni, dalla cattiva qualità dell'aria, da alcuni tipi di esercizio o da molte altre cose. Finora, l'unica arma che le persone che ne soffrono hanno contro questa malattia sono gli inalatori, che sono necessari per gestire e superare gli attacchi. Da oggi, però, grazie ai ricercatori della North Carolina State University a difesa degli asmatici arriva una nuova tecnologia di sensori indossabili, studiati per prevedere un attacco di asma prima che esso si verifichi al fine di permettere alle persone di apportare alla situazione che stanno vivendo le giuste modifiche affinché esso non avvenga.

Il sistema si chiama Health and Environmental Tracker (HET) e comprende un braccialetto intelligente e un patch da mettere sul torace che permettono di monitorare la salute di chi li indossa e l'ambiente che lo circonda. Il patch è dotato di sensori per il monitoraggio del movimento, della frequenza cardiaca, della frequenza respiratoria, della quantità di ossigeno nel sangue, dell'impedenza della pelle e delle difficoltà respiratorie dei polmoni. Il braccialetto, invece, controlla i livelli dell'ozono e dei composti organici volatili presenti nell'aria, la temperatura, l'umidità, ma anche alcuni dati della salute – sempre relativi al movimento, alla frequenza cardiaca e all'ossigeno nel sangue. Il sistema comprende anche uno spirometro separato per misurare la funzione polmonare dell'utente una volta al giorno.

I dati provenienti da tutti i sensori vengono inviati in modalità wireless a un computer dove vengono raccolti e analizzati da un software – i ricercatori stanno lavorando per accoppiare il sistema agli smartphone, in modo da permettere all'utente una migliore gestione degli avvisi, molto più immediata.
La squadra ha già terminato un prototipo a bassa potenza che può essere potenzialmente alimentato dal corpo della persona che lo indossa. Rimaniamo in attesa di aggiornamenti.