Puliamo le spiagge dal 22 al 24 maggio

Puliamo le spiagge, è il momento di darci da fare. Questa è l'occasione giusta

WhatsApp Share

È arrivato il momento di liberare le spiagge dai rifiuti abbandonati. I peggiori nemici delle spiagge li conosciamo bene: bottiglie di vetro, di plastica, lattine, buste, tappi, coperchi, bicchieri, stoviglie, contenitori, cotton fioc, filo e ami da pesca, mozziconi di sigaretta. Spesso quando vogliamo goderci la natura di fronte al mare dobbiamo ramamricarci per il passaggio di qualche incivile prima di noi.

È il tempo di reagire, di darci da fare: dobbiamo prenderci cura delle nostre spiagge e del nostro mare liberandoli dallo sporco con una azione volontaria di pulizia.

È possibile aderire all'iniziativa lanciata da Legambiente 'Spiagge e Fondali Puliti - Clean Up The Med' prevista per il 22, 23 e 24 maggio.

Le iniziative previste verranno pubblicate su questa pagina web, dove si può scaricare anche la scheda di adesione.

L'iniziativa pone particolare attenzione ai rifiuti di plastica:  'vengono scambiati per cibo e ingeriti da mammiferi marini, tartarughe e uccelli, con ripercussioni gravi e spesso mortali. Le microparticelle di plastica originate dalla disgregazione dei rifiuti vengono ingerite da pesci e altri organismi marini e finiscono per contaminare la catena alimentare, arrivando dritti sulle nostre tavole.'

a.po