Qual è il legame tra outfit, mal di schiena e problemi di circolazione?

Scopriamo insieme la lista dei vestiti che possono mettere a rischio la nostra salute

WhatsApp Share

Per belli apparire occorre soffrire? La risposta è ovviamente no, ma molte persone son disposte a sentirsi scomode o a provare dolore per indossare un determinato capo d'abbigliamento.

Secondo la ricerca condotta sui consumatori dalla British Chiropractic Association il 73% degli adulti soffre di dolori alla schiena causati dal “guardaroba”. Non solo, il 33% delle donne non sa che l'abbigliamento può avere un impatto sulla salute della cervicale o, in generale, della schiena. Viceversa, il 28% delle donne è consapevole del peso che la moda ha sulla loro salute, ma accetta questo “effetto collaterale” in nome dell'outfit.

Scopriamo insieme gli indumenti “colpevoli”:

Jeans skinny - Indossare pantaloni troppo aderenti può influire negativamente sulle ginocchia, sulla digestione e sulla circolazione sanguigna. I jeans skinny non consentono alle ginocchia di estendersi correttamente e esercitano una pressione inutile su tessuti e nervi. Questi problemi potrebbero portare a dolori articolari nell'area del ginocchio, nonché a gonfiore alle caviglie.

Borse giganti - Una borsa troppo pesante può mettere a rischio la postura. Una borsa ingombrante preme sulle spalle e può provocare dolore al collo e mal di schiena.

Cappotti con ampi cappucci – Il cappuccio costringe il collo ad estendersi, causando mal di testa e affaticamento. Gli effetti a lungo termine potrebbero essere: scarso equilibrio, spalle doloranti, mal di testa.

Tacchi alti – Indossare a lungo tacchi alti potrebbe portare a borsiti, calli e al neuroma di Morton, una condizione in cui un nervo intrappolato nel piede causa un dolore intenso. Indossare i tacchi può accorciare i muscoli del polpaccio, causando archi collassati quando si indossano scarpe basse.

Collane pesanti - Possono causare dolore al collo e mal di schiena.

Gonne strette - Il movimento è molto limitato e questo può indurre problemi muscolari simili a lesioni da sforzo ripetuto. Nei casi più estremi può verificarsi la Legge di Davis, secondo cui il tessuto molle del corpo si conforma alla forma della gonna e i muscoli non sarebbero in grado di stirarsi correttamente.