Trovate 215 uova di pterosauro

La più grande collezione al mondo di uova di pterosauro ci svela alcune curiosità sui cuccioli

WhatsApp Share

In un blocco di arenaria lungo 3 metri nella Cina nord-occidentale, gli scienziati hanno trovato il più grande numero di uova di pterosauro fossilizzate mai trovato: si tratta di 215 uova – 16 delle quali con resti embrionali. In generale, la scoperta di uova di questo animale è estremamente rara: le uniche scoperte precedenti con un embrione intatto e una struttura 3D ben conservata, infatti, includono tre soli casi in Argentina e cinque in Cina, quindi i ricercatori di tutto il mondo sono particolarmente entusiasti di questa scoperta.

Gli pterosauri potrebbero essere stati sulla Terra fin da 225 milioni di anni fa, ma sono scomparsi insieme ai dinosauri circa 65 milioni di anni fa. Questo ritrovamento di uova di pterosauro della specie Hamipterus tianshanensis rivela che i rettili – le prime creature dopo gli insetti ad evolversi nel volo – in realtà non potevano volare subito dopo essere nati, richiedevano l'insegnamento e le cure dei genitori per farlo.

Le uova hanno circa 120 milioni di anni e appartengono a pterosauri che da adulti sarebbero stati alti circa un metro e mezzo con un'apertura alare di tre metri e mezzo. I ricercatori hanno portato alla luce: ossa del cranio e delle ali e persino un'intera mascella inferiore, colmando alcune lacune nella nostra conoscenza del ciclo di vita degli pterosauri.

I piccoli pterosauri avrebbero avuto gambe posteriori funzionali non troppo lunghe dopo la schiusa, ma muscoli del petto deboli – per questo avrebbero potuto camminare, ma non volare.
Avendo trovato anche alcune ossa di pterosauro adulto nelle vicinanze, gli scienziati sono stati portati a pensare che questi potessero essere tornati negli stessi punti di nidificazione per controllare.

Lo studio è stato pubblicato dalla rivista «Science»: hanno contribuito 17 scienziati provenienti da istituzioni della Cina e del Brasile ed è stato condotto dal paleontologo Xiaolin Wang della Chinese Academy of Sciences. Proprio quest'ultimo ha detto che ci potrebbero essere fino a 300 uova nel sito di scavo – a quanto pare ce ne sono alcune sepolte sotto quelle esposte.