Le leggende metropolitane sul cancro

Una nuova ricerca indaga sulle azioni che vengono accusate di provocare il cancro, per capire a cosa tendiamo a credere

In un sondaggio fatto a 1.330 persone in Inghilterra e pubblicato sulla rivista «European Journal of Cancer», si è chiesto alle persone quali erano secondo loro le maggiori cause di cancro. Ovviamente, la gran parte degli intervistati ha risposto correttamente il fumo, ma sono state tante anche le persone che hanno detto falsità, leggende metropolitane sull'argomento. 

Le principali cause di cancro prevenibili sono: il fumo, il sovrappeso e la sovraesposizione alle radiazioni ultraviolette – secondo il Cancer Research UK circa quattro casi su dieci di cancro potrebbero essere prevenuti attraverso i cambiamenti nello stile di vita.

Durante il sondaggio, i ricercatori della University College London e della University of Leeds hanno scoperto che: oltre il 40% delle persone pensava erroneamente che lo stress e gli additivi alimentari causassero il cancro; un terzo credeva erroneamente che le frequenze elettromagnetiche (35%) e il consumo di alimenti geneticamente modificati (34%) fossero fattori di rischio, mentre il 19% pensava che i forni a microonde fossero causa tumorale e il 15% che lo fosse bere dalle bottiglie di plastica. Il tutto senza nessuna prova scientifica.

Anche se credere in questi falsi miti non vuol dire mettersi a rischio, di certo essere informati correttamente sulle comprovate cause di cancro comporta la diminuzione del rischio e, ha rilevato lo studio, i cittadini meglio informati hanno più probabilità di non fumare, così come sono maggiormente propensi a mangiare più frutta e verdura.

Come sempre, migliorare l'educazione pubblica aiuta le persone a trovare più facilmente la via per migliorare se stessi e la propria salute.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER