ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Coronavirus: a Termini Imerese un cittadino positivo al Covid, 64 in isolamento-2 giugno: celebrazioni anche a Palermo, Prefetto depone corona a monumento caduti-Terremoto, scosse nel fiorentino-L'adolescenza ribelle dei cani-Ambiente: Caretta (Fdi), 'sbagliato stop a caccia moriglione e pavoncella'-Zangrillo: "Seconda ondata virus? Nessuno lo sa, immaginiamo di no"-Coronavirus: Zangrillo, 'paura era giustificata, ai ragazzi dico di usare cautela'-Coronavirus: Zangrillo, 'paura era giustificata, ai ragazzi dico di usare cautela' (2)-**Coronavirus: Zangrillo, 'ho rispetto per Cts ma noi non siamo 'poveri clinici'**-Coronavirus: Zangrillo, 'seconda ondata? Nessuno lo sa, immaginiamo di no'-Fase 2: guasto alla piscina Cozzi, si allaga nel giorno della riapertura-Coronavirus: Salvini, 'bene Mattarella, non usare sofferenze per attacchi politici'-Brescia: sindaco Del Bono scrive a Collebeato dopo spari a Sprar, 'fare luce' (2)-2 giugno: Fontana, 'domani sarò con Mattarella, grazie per essere qui'-2 giugno: Mattarella, emblema ripartenza, le parole a concerto per vittime Coronavirus-2 giugno: Mattarella, emblema ripartenza, le parole a concerto per vittime Coronavirus (2)-2 giugno: Mattarella, emblema ripartenza, le parole a concerto per vittime Coronavirus (3)-2 giugno: Mattarella, emblema ripartenza, le parole a concerto per vittime Coronavirus (4)-2 giugno: Mattarella, emblema ripartenza, le parole a concerto per vittime Coronavirus (5)-2 giugno: Mattarella, emblema ripartenza, le parole a concerto per vittime Coronavirus (6)

Nasce a Pisa la prima casa passiva in canapa e calce

Condividi questo articolo:

La casa passiva in fase di completamento a Cascina, localita’ San Prospero, sara’ la prima abitazione passiva d’Italia in canapa e calce

Nasce a Pisa la prima casa passiva d’Italia in canapa e calce. Il termine casa passiva indica ovviamente un particolare tipo di abitazione che, grazie ai materiali da costruzione e agli accorgimenti ‘tecnici’ utilizzati in fase di realizzazione, assicura il  benessere termico senza o con una minima fonte energetica di riscaldamento interna all’edificio, ossia senza alcun impianto di riscaldamento ‘convenzionale’, (come caldaie, termosifoni e sistemi analoghi).

La casa passiva in fase di completamento nei prossimi mesi a Cascina, località San Prospero (in provincia di Pisa), sarà in questo caso ‘isolata’ termicamente grazie all’utilizzo di uno speciale biocomposto in canapa e calce. L’utilizzo della canapa in particolare, garantisce un ottimo isolamento dal punto di vista termico e acustico. 

La canapa inoltre, essendo una fibra vegetale, può essere coltivata normalmente come naturale risorsa a disposizione dell’edilizia green. 

La canapa ha infine il vantaggio di inglobare CO2 nel corso del proprio ciclo di vita, in quantità superiore alla quantità immessa in atmosfera per la produzione del biocomposto di calce e canapa pre-scelto per la costruzione della casa passiva di Pisa.

E proprio la nuova abitazione che nascerà nei dintorni di Pisa avrà tutte le caratteristiche più virtuose di una casa passiva: sarà infatti una villetta a due piani con struttura portante in legno FSC e muri di tamponamento realizzati con il composto di canapa e calce, che verrà utilizzato anche per isolare la copertura, garantendo la massima traspirabilità dell’involucro.

La nuova casa passiva non avrà quindi bisogno di alcun impianto di riscaldamento né di raffrescamento. Verrà invece inserito un impianto di ventilazione con efficacia di recupero del calore pari al 98%. Per maggiori informazioni sull’utilizzo del biocomposto in canapa e calce è possibile fare riferimento a questo sito.

(ml)

Questo articolo è stato letto 37 volte.

calce, canapa, casa, Casa passiva, passiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net