Addio alle piste ciclabili, arrivano gli itinerari

Arrivano gli itinerari ciclabili, che collegheranno meglio i percorsi casa-lavoro-scuola, integrandosi maggiormente con la strada trafficata

 

Possiamo dire addio alle piste ciclabili, arrivano gli ‘itinerari ciclabili’, che collegheranno meglio i percorsi casa-lavoro-scuola e non saranno inseriti esclusivamente nei luoghi delle passeggiate domenicali. È questa una proposte inserita in una nuova bozza di modifica della normativa stradale predisposta dall'Anci, l'associazione dei comuni italiani, in aggiunta a quella resa nota la scorsa settimana per la prossima modifica del Codice della Strada.

La bozza dell’Anci intende apportare delle modifiche ai decreto ministeriale che individua i criteri per la progettazione e la costruzione di nuove piste ciclabili, ormai risalente al '99, parlando non più di piste ma di itinerari. I nuovi percorsi ciclabili, secondo la bozza, dovranno quindi essere integrati con la sede stradale ‘normale’, a fronte di una minore ‘pesantezza’ infrastrutturale, finora dovuta all'obbligo di separazione fisica tra strada e pista, e si introduce il principio di continuità. La bozza, per esempio, propone di non interrompere le piste ciclabili in presenza di passi carrai.

La bozza per la realizzazione degli itinerari ciclabili prevede anche la ‘modifica o alla realizzazione ex novo di impianti semaforici e l'installazione di strumenti per il monitoraggio dei flussi di velocipedi’.

 

gc

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER