Andare in bici in citta' grazie al casco intelligente che legge l'umore

Il casco da bici MindRider e' in grado di guidarci in citta' leggendo semplicemente il nostro umore

Un nuovo casco da bici ‘intelligente’, in grado di guidarci in città in base al nostro umore, sarà presto disponibile sul mercato. Sembra fantascienza eppure, ‘MindRider’ (questo il nome dell’innovativo copricapo) è stato ideato e perfezionato dal MIT ed è quasi pronto per la sua uscita in commercio.

Il nuovo casco intelligente ‘MindRider’, in pratica, è dotato di uno speciale sensore che si appoggia alla fronte ed utilizza l'EEG, ossia l'elettroencefalografia per misurare l'attività elettrica nel cervello del ciclista, insieme ad un sensore all'altezza dell'orecchio, utilizzato per rimuovere il rumore dal segnale delle onde cerebrali. 

Il nuovo casco intelligente ‘MindRider’ quindi, attraverso un LED (visibile a chi lo indossa), emette una luce verde se siamo in una situazione di calma mentale, o rossa se siamo agitati e stressati durante il nostro percorso in bici. In base al nostro umore, il casco ci suggerirà a questo punto il tragitto migliore da effettuare con la bici attraverso un apposito sistema GPS (integrato nel copricapo), evitando ad esempio le strade più trafficate e stressanti.

Il casco intelligente ‘MindRider’ è inoltre compatibile col sistema di trasmissione ‘Bluetooth’, in modo che le informazioni dal sensore EEG siano inviate, attraverso un’apposita App, direttamente sul nostro cellulare, a sua volta impiegato per mappare in verde i percorsi più rilassanti, ed in rosso i ‘punti caldi’, dove lo stress è assicurato.

Attualmente, il casco che legge le emozioni deve ancora uscire in commercio, in attesa di completare la campagna di raccolta fondi tramite la piattaforma di crowdfunding ‘Kickstarter’. Si prevede che comunque l’uscita del prodotto sia prevista intorno a dicembre 2015. Per maggiori informazioni è possibile consultare questo sito.

(ml)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER