La bici dentro casa? Si appende alla rastrelliera come un mobile d'arredamento

Parcheggiare la bici dentro casa con classe e' possibile, grazie ad una particolare rastrelliera da muro che trasforma il mezzo a due ruote in un mobile d'arredamento

Parcheggiare la bici dentro casa con ‘classe’ è possibile, grazie ad una particolare rastrelliera da muro in legno pregiato che trasforma il mezzo a due ruote in un’interessante mobile d’arredamento interno. L’idea è venuta, seppur con modalità di design diverse, sia a dei ragazzi tedeschi dello studio 'Sy1t Bike Rack', che all'azienda inglese 'Quarterre', specializzata in forniture per bici. Entrambi i gruppi di lavoro partono da una fondamentale considerazione: il parcheggio della bici in casa, quando si vive in appartamento e non si possiede un garage, una cantina, un giardino o un ampio balcone, può non essere così del tutto scontato. Tenendo presente, tra l’altro, che il mezzo a due ruote andrà necessariamente ad occupare gli spazi interni della casa, influendo così sull'agibilità dell’appartamento stesso.

La bici parcheggiata come un mobile d’arredamento al muro di casa può quindi venire incontro alle esigenze pratiche di chi conduce una vita ‘di città’ e ha la necessità (oltre che la volontà) di spostarsi frequentemente con il mezzo a due ruote. Lo studio Sy1t Bike Rack, propone ad esempio, una particolare rastrelliera in legno pregiato (acacia od ontano) dal design originale ed accattivante, in grado di tenere appesa la bici senza viti e senza bisogno di trapanare il muro. Si tratta, ovviamente, anche di un bell'oggetto di arredo grazie ad una sorta di mini-mensola integrata nel supporto, su cui riporre chiavi, telefono ed altri accessori.

Parcheggiare la bici in casa come un mobile d’arredamento è inoltre possibile anche grazie alla soluzione proposta dallo studio ‘Quarterre’. La rastrelliera è in legno e metallo, dai colori neutri, perfetti per qualsiasi arredamento, con linee ispirate ad oggetti già esistenti nella quotidianità. Il ‘supporto’ è dotato di un gancio che somiglia a una mensola per libri mentre le aste in legno sembrano simili ad un ‘portasci’, in grado di sorreggere ben due bici.

Parcheggiare la bici in casa ed esporla quasi come un’opera d’arte, rappresenta quindi un’idea pratica ed originale per valorizzare e recuperare gli spazi interni dell'appartamento. Per chi fosse interessato, i mobili della ‘Quarterre’ possono essere acquistati su questo sito, mentre per le ordinazioni online allo studio ‘Sy1t Bike Rack’, si può fare riferimento a questa pagina.

(Matteo Ludovisi)

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER